Web, deep web e dark web quali differenze

Cos’è il deep web e quali sono le differenze con il dark web.

Ultimamente si sente sempre più spesso parlare di Deep Web e Dark web, per questo abbiamo pensato di condividere con voi questo breve articolo che speriamo possa esservi utile per fare un po’ di chiarezza anche a chi non è un addetto ai lavori o appassionato della tematica.

Il web che conosciamo è solo una parte delle pagine disponibili online. Esiste infatti un “web sommerso”, che molti non conoscono, e che non è direttamente accessibile utilizzando Google o altri motori di ricerca conosciuti. Questo web sommerso viene identificato come “deep web” e “dark web”, che non sono la stessa cosa, nonostante molti lo credano.

Cos’è il deep web e quali sono le differenze dal dark web

Se potessimo immaginare il web come un iceberg in mezzo al mare, le pagine web che compongono la “parte superficiale” del Web  (iceberg) occuperebbero solo il 4-5% del totale della massa. Questa punta di iceberg che comunemente chiamiamo “web” rappresenta le pagine che possono essere raggiunte dai motori di ricerca.

Il deep web è quella parte dell’iceberg (web) che sta appena sotto la superficie di questo ipotetico mare, che è accessibile quando si ha a disposizione l’indirizzo specifico, pagine e documenti in vario formato che risultano raggiungibili per esempio previo login a un’area riservata (si pensi ai documenti privati di aziende ed enti pubblici).

Un po’ come un numero di telefono non inserito in elenco, ma che comunque risulta raggiungibile se sappiamo qual’è.

 

Deep e Dark Web immensi rispetto a quello che è disponibile sul web

Si stima che il deep web sia tra le 500 e le 5.000 volte più ampio del Web superficiale, formato da qualcosa come 600 miliardi di pagine web.

Per entrare nel deep web non sono necessari strumenti particolari: basta usare un normale browser web (Chrome, Firefox, Safari, Opera, Edge e altri),  e conoscere le credenziali per visualizzare i contenuti esclusi dai motori di ricerca.

Il dark web è invece la parte ancora più sotto del deep web, la quale non è raggiungibile se non attraverso adeguati strumenti, per accedere al dark web non possiamo usare i normali browser.

Per consultare i contenuti pubblicati sul dark web è quindi necessario ricorrere a software particolari come Tor Browser o I2P.

Dark web: come entrare

Tor Browser è ad oggi lo strumento software più semplice da usare per accedere alla rete Tor e al dark web.

Tor Browser è anche un ottimo sistema per nascondere il proprio indirizzo IP pubblico reale e quindi navigare anonimi senza che neppure il provider possa monitorare i siti visitati.

Leggi  Whatsapp, attenzione ai virus. Nuovi attacchi!

Tor Browser permette quindi di visitare in sicurezza qualunque sito web del “web in chiaro”ma anche di accedere al dark web.

Non scenderemo nello specifico su come utilizzare Tor poichè non è il fine di questo articolo, ci basti sapere che comunque Tor ed il dark web non sono usati solamente da coloro (giornalisti, politici, esperti di comunicazioni,…) che desiderano sfuggire alle maglie di quei regimi che svolgono continue e pressanti attività di censura ma anche da criminali e soggetti determinati ad effettuare transazioni – anche economiche – illegali.

Per questo, il dark web è molto frequentato anche dalle forze di polizia e dai servizi di intelligence dei vari Paesi con lo scopo di individuare attività criminali e svolgere investigazioni a vario livello.

Diversamente da ciò che ritengono in molti, il dark web non è necessariamente una minaccia e non è intrinsecamente rischioso.

Al solito, non è il mezzo di comunicazione a essere sul banco degli imputati; semmai è l’utilizzo che se ne fa ad essere condannabile.

Tor Browser può essere utilizzato anche per accedere in tutta sicurezza ai siti che compongono il web superficiale così da mantenere un totale anonimato su nostri dati di navigazione e la tracciabilità di essi.


adoc veneto, associazione in difesa dei consumatori

Speriamo che questo articolo vi sia stato d’aiuto creando maggiore consapevolezza in merito ai rischi informatici che corriamo ogni giorno, anche inconsapevolmente. Ti ricordiamo  che AdocVeneto è al tuo fianco per comprendere i meccanismi delle cyber truffe, del commercio online, della finanzia e mettere al sicuro i tuoi risparmi!

Noi di AdocVeneto seguiremo con attenzione queste tematiche, cercando di tenervi sempre aggiornati!

Ricordate: l’informazione genuina è uno strumento indispensabile per difendere e far valere i nostri ed i vostri diritti di consumatori.

Se sei stato anche tu vittima di cyber truffa o qualche tipo di frode finanziaria, non esitare, contattaci!

Scrivi una mail o compila il form di contatto in calce all’articolo, siamo a tua disposizione per informarti ed aiutarti a difendere i tuoi diritti.

 

Commenta l'articolo o scrivici compilando il form

Consulta la nostra Privacy Policy
Condividi su
Adoc