Conto Arancio 3% lorda o netta? Poco chiara la nuova promozione

“Apri conto corrente Arancio, accredita lo stipendio e con conto Arancio hai il 3% sulle somme vincolate per quattro mesi. Hai capito? 3%”. 

Ultima promozione di Ing che scade il 28 marzo 2019, dedicata a chi decide di aprire un conto corrente Arancio e di accreditare stipendio o pensione. Teoricamente se si apre un conto di deposito Arancio si accede all’opzione Arancio +3%, la quale promette quattro mesi di tasso promozionale lordo del 3% sulle somme depositate entro un massimo di 150.000 euro. 

Cosa promette ING DIRECT?

adoc veneto cultura finanziaria

Il messaggio pubblicitario di ING DIRECT non è esaustivo, ed anche in home page del sito di Ing la promozione è poco chiara se non incompleta, infatti  dichiara che “la promozione ‘+3% per 4 mesi’ è valida fino al 28/03/2019 e si riferisce alla possibilità di ottenere un tasso del 3% sulle somme vincolate per quattro mesi con l’opzione Arancio+.

L’offerta si rivolge ai titolari di conto Arancio che per la prima volta effettuano l’accredito dello stipendio o della pensione oppure, in caso di titolari di Partita IVA, di almeno 1000 euro al mese, per almeno 3 mesi, su conto corrente Arancio.

Promozione ING DIRECT Conto Arancio poco chiara!

Ma che cosa ci sembra poco chiaro nella promozione di ING DIRECT?

Vediamo tutto punto per punto!

  • Promozione +3% per quattro mesi. L’interesse non è sui quattro mesi bensì si tratta di un tasso di interesse annuo del 3% che viene riconosciuto quota parte rispetto ai giorni di durata del vincolo su base annua (365 gg). Nella pratica se depositiamo 2000 euro dopo quattro mesi avremmo maturato 20€ e non 60€ come potrebbe sembrare a colpo d’occhio.
  • Il tasso d’interesse è loro e non netto: gli interessi maturati saranno soggetti ad una ritenuta fiscale del 26% quindi sui suddetti 20€ ricadranno le ritenute, di fatto avremmo maturato solo 14,80€ su 2000 depositati sul conto.
  • Queste informazioni non sono facilmente accessibili e sfuggono ad una prima visione dell’informativa fornita da ING DIRECT, per trovarne traccia sarà necessario scandagliare con attenzione i foglietti informativi, purtroppo sappiamo che il consumatore medio è portato a fare le proprie scelte basandosi su messaggi ascoltati o messi in evidenza, senza approfondire. Secondo Codice del Consumo (dlgs 206/2005), questa pratica potrebbe essere scorretta.
  • Il tasso base del conto di deposito è lo 0,05% lordo (0,037% netto). Per avere tassi più alti è necessario vincolare a deposito almeno 10.000 euro per non meno di 12 mesi, e comunque non si va oltre ad un tasso lordo massimo di 0,60% con vincolo di tre anni. Queste informazioni si possono recuperare leggendo con attenzione il foglietto informativo.

(fonte altroconsumo.it)

In conclusione fate sempre attenzione ai messaggi promozionali civetta, prima di firmare qualsivoglia contratto con un istituto bancario prendete visione dei foglietti illustrativi e leggeteli con cura e soprattutto confrontate le offerte per comprendere quella che fa realmente al caso vostro.

adoc veneto, associazione in difesa dei consumatori

AdocVeneto, al tuo fianco per comprendere meglio la finanzia e mettere al sicuro i tuoi risparmi!

Noi di AdocVeneto seguiremo con attenzione queste tematiche, cercando di tenervi sempre aggiornati!

Ricordate: l’informazione genuina è uno strumento indispensabilie per difendere e far valere i nostri ed i vostri diritti di consumatori.

Leggi  Polizze : in arrivo il pagamento elettronico

Se sei stato anche tu vittima di un’informazione finanziaria poco chiara, non esitare, contattaci!

Scrivi una mail o compila il form di contatto in calce all’articolo, siamo a tua disposizione per informarti ed aiutarti a difendere i tuoi diritti.

Commenta l'articolo o scrivici compilando il form

Consulta la nostra Privacy Policy
Condividi su
Adoc