Auto: cresce il numero dei veicoli ibridi

In Italia ci sono circa 4,6 milioni di veicoli con una classe di emissione di Euro 2, quindi solo un veicolo su tre è a basso impatto ambientale (Euro 5 e Euro 6).

Nel mese di settembre 2018 sono aumentate le vendite di auto ibride del 28,2%, mentre quelle elettriche sono raddoppiate. Il trend delle auto ibride è in cotante crescita sia per il risparmio in termini di carburante, sia per il baso impatto ambientale.

L’auto ibrida è un veicolo a due sistemi di propulsione, uno elettrico e l’altro termico (benzina o gasolio), che lavorano in sinergia tra loro. Il motore termico converte il carburante in energia cinetica permettendo la ricarica della batteria. L’energia dell’auto durante la frenata viene recuperata sotto forma di energia elettrica nella batteria, invece di essere dissipata in calore.

Auto elettriche

I motori ibridi si possono dividere in:

  • Full-Hybrid. È un ibrido completo. Ha un pacco batterie più potente permettendo di avere una ottima autonomia utilizzando solo la modalità elettrica anche se per pochi chilometri. Molto utile in città.
  • Plug-in. È l’evoluzione delle Full-Hybrid. Questa tipologia di auto permette di essere ricaricata utilizzando le colonnine di ricarica per le auto elettriche.
  • Mild-Hybrid. Il motore elettrico in questo caso supporta il sistema termico nella fase di partenza del veicolo. È una tecnologia meno sofisticata ma anche meno costosa.
  • Microibride. Sono veicoli che possiedono solo il motore termico ma che possiedono il sistema “stop&start” che spegne il motore durante una sosta, questo permette di consumare meno carburante ed inquinare meno.

Le auto elettriche hanno una meccanica molto più semplice rispetto alle auto diesel o benzina. La manutenzione è minore rispetto a quella per le tradizionali vetture con carburante classico e questo permette un ulteriore risparmio. Questa tipologia di auto ha un motore molto silenzioso e non deve sottostare ai regolamenti sullo stop del traffico. Attualmente sul mercato esistono alcuni modelli totalmente elettrici che tendono ad essere molto costosi.

Leggi  Rimborso tariffe sovraregionali treni

L’energia utilizzata per un pieno di un’auto elettrica costa 3-4 euro e si possono percorre fino a 200 km. Chiaramente dipende dal modello della vettura e dal tipo di strada che si percorre.

In alcune regioni si possono ottenere sconti sul bollo auto e sull’assicurazione, per un risparmio annuo che può raggiungere il 15-20%. Le auto elettriche non emettono gas inquinanti perché non emettono CO2 e quindi contribuiscono a migliorare l’ambente.

Condividi su
Adoc