Allerta in tutta la Regione: Veneto flagellato dal maltempo

Non si placa l’ondata di maltempo che ha colpito il veneto dopo una pausa nella notte le piogge hanno ripreso a colpire fin dal primo mattino. Sempre al lavoro l’unità di crisi della Regione Veneto operativa a Marghera. Venezia è nella morsa di una marea eccezionale nel resto della regione i sorvegliati speciali sono i fiumi. Il Piave è oltre la prima soglia a Ponte di Piave e si avvicina alla prima a San Donà. Il Brenta ha superato il secondo livello di guardia a Barziza ed è oltre la prima soglia a Limena, mantenendosi stabile. Al terzo livello di guardia è l’Astico a Vicenza e oltre la prima soglia sono il Bacchiglione a Montegalda e Longare con tendenza a calare e l’Adige a Verona.

Preoccupa anche il Tagliamento che nella notte ha superato il valore di guardia in Friuli Venezia Giulia e sono aumentati anche i valori del Meduna, principale affluente del Livenza.

Sempre sotto osservazione i corsi d’acqua minori, in particolare l Posina nel vicentino, che ieri ha rotto gli argini mettendo in forte difficoltà l’omonimo paese ancora isolato, e il Bigontino nel bellunese. Smottamenti e colate di detriti che interessano l’agordino, in particolare Alleghe, Taibona, Agordino e Cencinighe.

Scuole chiuse anche domani nelle province di Venezia, Padova, Treviso, Vicenza e Belluno. È probabile che anche la Prefettura di Verona prenda la stessa decisione

Leggi  I RAEE: QUESTI SCONOSCIUTI !!!
Condividi su
Adoc