Mutui: aumenta l’erogato

TASSO FISSO E’ PREFERITO DAGLI ITALIANI
Il 2017 è stato un anno positivo per il settore dei mutui, caratterizzato da un trend di crescita che ha riguardato sia gli importi medi richiesti sia quelli effettivamente erogati dalle banche. Nel 2017, il taglio medio erogato è stato pari a 128.227 euro.
Cresce, seppur in percentuale minore, anche l’importo richiesto dagli aspiranti mutuatari che, nel corso degli ultimi 12 mesi, hanno cercato di ottenere, in media, 130.210 euro. Stabili, invece, sia l’età media dei richiedenti (40 anni), sia il tempo in cui si intende restituire il prestito, (circa 22 anni).
Per quanto riguarda i tassi, anche per il 2017 il fisso si conferma come il preferito dagli italiani, di contro, diminuisce la percentuale di coloro che hanno optato per il tasso variabile.
Una crescita così marcata del fisso è legata all’ottica della politica del credito delle banche, che cercano sempre più frequentemente di garantire agli aspiranti mutuatari le migliori condizioni possibili su questo tipo di tasso, così da instaurare con loro rapporti di lunga durata e disincentivare future surroghe”.
Si iniziano a vedere gli effetti di alcuni provvedimenti introdotti a sostegno di chi vuole comprare un’abitazione, come il Fondo di garanzia prima casa, che nell’ultimo anno è stato accettato da un numero sempre crescente di istituti di credito e, in particolare, da quelli fortemente radicati sul territorio.
Leggi  Bonifico lampo!!!
Condividi su
Adoc