Fondi in ritardo

DOPPIA BEFFA PER I CITTADINI
 
Le associazioni dei consumatori sono ancora in attesa dei fondi dello scorso anno, quelli che derivano dalle multe Antitrust verso le aziende.
Continua ad agitarsi il mondo delle associazioni dei consumatori perché è dal 2016 che le strutture regionali delle Associazioni attendono lo stanziamento dei fondi che gli spettano per lo svolgimento delle attività a tutela dei cittadini.
Tali fondi non provengono dalla fiscalità generale, bensì dalle multe comminate dall’Antitrust contro le aziende sanzionate per pratiche scorrette nei confronti dei cittadini consumatori. Tali somme, da sempre, sono destinate in parte alla realizzazione di campagne di informazione e assistenza rivolte ai cittadini, per renderli sempre più consapevoli, attenti e aggiornati sui loro diritti e sulle modalità per farli valere”.
Se la riassegnazione dei fondi non sarà realizzata – concludono le associazioni – si darebbe luogo ad una duplice beffa nei confronti dei cittadini che, da un lato, sono già stati vittime dei comportamenti scorretti delle aziende e, dall’altro, vedrebbero decadere anche la possibilità di tutelare i propri diritti grazie al supporto delle Associazioni dei Consumatori.
Leggi  Roaming, Adoc: ok abolizione limite di 90 giorni e di traffico dati
Condividi su
Adoc