regione veneto

camera commercio veneto

Logo UILveneto

veneto consumatori

adoc nazionale

Logo UIL

unioncamere

 helpconsumatori

AGCOM

 

logo cncu

5x1000Box

TESSERAMENTO2016

 

Roaming, Adoc: ok abolizione limite di 90 giorni e di traffico dati

woman-638384 640

Abusi segnalati da operatori, Adoc propone conciliazione specifica

La Commissione Europea ha rettificato la sua proposta sulle condizioni di utilizzo “fair use” per gli utenti di telefonia mobile, in conseguenza della nuova normativa sul roaming in vigore dal prossimo 15 giugno.

Nella nuova proposta è stato abolito il limite di utilizzo a 90 giorni e il limite al volume di traffico. L’Adoc valuta positivamente il “cambio di rotta” della Commissione, augurandosi che tali impostazioni siano mantenute anche in sede di approvazione della proposta.

Leggi tutto: Roaming, Adoc: ok abolizione limite di 90 giorni e di traffico dati

Cani, le nuove regole per la tutela dell’incolumità pubblica

Sono state prorogate le regole sulla «tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani», con l’ordinanza del 13 luglio 2016 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 7 settembre.
 
dog-1210559 960 720
 

Le regole riguardano sia proprietari che dog sitter, equiparati nelle responsabilità e disciplinano anche il patentino.

IL PROPRIETARIO

Il proprietario di un cane non può assolutamente essere un infermo di mente né un minorenne.

Quindi è necessario che il genitore (o un altro adulto) si assuma la responsabilità del cane, registrandolo a suo nome all’anagrafe canina. E’ inoltre vietato possedere un cane per i delinquenti abituali o per tendenza; a chi è sottoposto a misure di prevenzione personale o a misura di sicurezza personale; a chiunque abbia riportato condanna, anche non definitiva, per delitto non colposo contro la persona o contro il patrimonio, punibile con la reclusione superiore a due anni.

IL DOG SITTER

Il dog sitter è responsabile del cane che cura, allo stesso modo del proprietario. Quindi il dog sitter risponde sia civilmente che penalmente dei danni a persone, animali o cose provocati dal cane. Nella scelta del dog sitter il proprietario deve fare attenzione: l’ordinanza stabilisce che bisogna affidare il cane «a persone in grado di gestirlo correttamente».

Leggi tutto: Cani, le nuove regole per la tutela dell’incolumità pubblica

L'Antitrust multa con 4,5 milioni di euro Banca popolare di Vicenza

banca-popolare-vicenza

Consumatori costretti nei fatti a diventare soci per ottenere un mutuo agevolato in modo da finanziare le operazioni di aumento di capitale sociale svolte nel 2013 e nel 2014.

Una pratica commerciale scorretta per la quale l’Antitrust ha sanzionato per un ammontare di 4 milioni e 500.000 euro Banca Popolare di Vicenza.

Secondo l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, la Banca nel periodo 2013-aprile 2015 ha condizionato l’erogazione di finanziamenti a favore dei consumatori all’acquisto da parte degli stessi di proprie azioni od obbligazioni convertibili, al fine di giungere al successo delle citate operazioni di aumento di capitale e raggiungere gli obiettivi ivi prefissati.

Leggi tutto: L'Antitrust multa con 4,5 milioni di euro Banca popolare di Vicenza

Banca Popolare Vicenza, Adoc invita i clienti a mettere in mora la banca per il risarcimento dei danni subiti

banca-popolare-vicenza

L’Adoc ha predisposto una lettera di messa in mora nei confronti di Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca, al fine di ottenere il risarcimento dei danni subiti e di valutare l’eventuale azione legale da intraprendere a difesa dei propri diritti.

Per Adoc agli azionisti, in fase di vendita, non sarebbero state fornite le informazioni circa l’adeguatezza del prodotto alla profilatura MIFID e al conflitto di interessi dell’operazione, violando gli obblighi comportamentali ed informativi disposti dal T.U. della Finanza (in particolare artt. 21 e ss.).

Per questo l’Associazione ritiene che gli azionisti abbiano subito un gravissimo, inaccettabile e ingiusto danno avendo perso incolpevolmente, non essendo esperti in materia finanziaria ed avendo riposto un legittimo affidamento sulla Banca, i propri risparmi.

Per questo l’Adoc, tramite la sede regionale veneta, invita i clienti che hanno subito un danno dalle banche sopracitate a mettere in mora le stesse. Per ogni informazione e per avviare il procedimento di messa in mora è possibile rivolgersi a:

ADOC VENETO

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel: 3346007885

Sicurezza stradale, Adoc aderisce a campagna “Vacanze coi fiocchi”

Banner-VCF-16-01-03

Il 53% degli italiani userà la propria auto per andare in vacanza, occhio alle distrazioni al volante

Anche l’Adoc aderisce alla campagna nazionale per la sicurezza stradale “Vacanze coi fiocchi”, promossa dal Centro Antartide di Bologna in collaborazione con l’Osservatorio per l’Educazione Stradale e la Sicurezza della Regione Emilia-Romagna, che quest’anno verterà sulla distrazione al volante, che nel 2014 è stata la causa del 15% degli incidenti.

“Oltre la metà degli italiani quest’estate andrà in vacanza utilizzando la propria auto, pertanto occorre prestare la massima attenzione alla sicurezza stradale – dichiara Roberto Tascini, Presidente dell’Adoc – considerando anche che durante i mesi estivi l’incidentalità cresce: nel 2014 il maggior numero di incidenti stradali con lesioni a persone si è verificato proprio nei mesi di maggio, giugno e luglio, con oltre 16mila incidenti ogni mese. Il maggior numero di morti è stato invece registrato a giugno e agosto, con purtroppo circa 320 morti ogni mese. Nei mesi da giugno a settembre solo lo scorso anno hanno perso la vita in incidenti stradali 12 persone al giorno. Per questo aderiamo, anche quest’anno, con sempre maggiore convinzione alla campagna sulla sicurezza delle strade “Vacanze coi fiocchi”, un appuntamento fisso dal 2000 ad oggi, che quest’anno mette l’accento sui rischi legati alla distrazione al volante: nel 2014 un incidente su sei è stato causato proprio dalla distrazione del guidatore. Andare in vacanza dev’essere fonte di divertimento e rilassamento, ma mai alla guida, un momento durante il quale l’attenzione dev’essere massima.”

Leggi tutto: Sicurezza stradale, Adoc aderisce a campagna “Vacanze coi fiocchi”

Spiagge, la UE boccia la proroga delle concessioni, ora chiarezza e investimenti

spiaggia-mare

La Corte di Giustizia Europea ha bocciato la proroga delle concessioni fino al 2020 degli stabilimenti balneari italiani, che dovranno essere messe a gara. Adoc chiede estrema chiarezza sull’assegnazione e maggiori investimenti nel settore.

“Ci auguriamo che dopo questa sentenza della Corte Ue si faccia finalmente chiarezza sulle concessioni balneari e si dia spazio a investimenti, seri e lungimiranti, nel settore, che ne ha fortemente bisogno – dichiara Roberto Tascini, Presidente dell’Adoc – tutelando sia i consumatori, che potrebbero beneficiare di servizi qualitativamente migliori e a prezzi equi, sia le migliaia di lavoratori, stagionali e non. Anche quest’anno, ad esempio, abbiamo registrato un rialzo, seppure contenuto (pari al 2,4%), dei costi, anche se i servizi offerti non offrono, in molti casi, livelli di qualità che giustificano tali rincari.

Leggi tutto: Spiagge, la UE boccia la proroga delle concessioni, ora chiarezza e investimenti

Questo sito utilizza cookies per la sua funzionalità. Utilizzandolo accetti che vengano scaricati sul tuo apparecchio.

Leggi la privacy policy

Leggi la direttiva europea sulla e-privacy

Hai rifiutato i Cookie. Questa decisione può essere cambiata.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.